Zona arancione in Lombardia, Piemonte e Marche: cosa si può fare. Regole e Faq

Da lunedì Lombardia, Piemonte e Marche entrano in zona arancione. Questo significa che non sarà più possibile uscire dal proprio comune di residenza tranne che per comprovati motivi. Le regole qui sotto, ovviamente, non valgono per le zone arancione rinforzato o le microzone rosse, dove all'interno della stessa regione vengono applicate restrizioni ulteriori. Ecco quindi cosa si può fare nelle aree a rischio intermedio e le domande e dubbi più frequenti, le cosiddette Faq, che riguardano la zona arancione.

Coronavirus: il bollettino dei contagi del 28 febbraio

Posso uscire dal mio comune?
No, si dovrà restare all'interno del comune di residenza, salvo comprovati motivi di lavoro, salute o emergenza. Non è necessario portare un'autocertificazione, visto che si può sempre compilare il modulo che deve essere fornito dalle forze dell'ordine in caso di controllo.

Posso andare nella mia seconda casa?
Sì, se è stata affittata o acquistata prima del 14 gennaio 2020. Anche se si trova in zona rossa.

Posso andare ad assistere un parente o un amico non autosufficiente?
Sì, in questo caso si può infrangere il coprifuoco e si può uscire dal proprio comune senza limiti. In caso di controllo, si dovrà dimostrare di essere la persona più vicina in grado di aiutare la persona non autosufficiente. Ci si potrà spostare nel numero minimo di persone sufficienti per aiutare la persona in difficoltà.


Posso andare a trovare amici e parenti a casa loro?
Sì, restando all'interno del comune di residenza e rispettando il coprifuoco dalle 5 alle 22. Ci si potrà muovere al massimo in due (esclusi i minori di 14 anni) Si potrà fare solamente una visita al giorno.

Zona arancione: ecco quante persone possiamo portare in macchina


Posso andare a fare una passeggiata in centro?
Sì, ci si potrà muovere liberamente all'interno del proprio comune di residenza.

Posso andare a fare la spesa in un altro comune?
Sì, perché il principio della convenienza economica lo consente. Se so che in un supermercato di un comune vicino c'è un'offerta che mi interessa, sono libero di andarci.

Posso andare al bar?
No, non si potrà consumare nei bar. Sarà possibile ordinare da asporto tra le 5 e le 22 o chiedere la consegna a domicilio.

Posso andare al ristorante?
No, nei ristoranti - come nei bar - non si potrà consumare al tavolo. Sarà possibile ordinare da asporto tra le 5 e le 22 o chiedere la consegna a domicilio.

I negozi nei centri commerciali sono aperti?
Sì, nei giorni feriali. Nei festivi e prefestivi rimarranno chiusi.

Posso fare shopping?
Sì, i negozi resteranno aperti.

Posso andare al parco coi miei figli?
Sì, sempre restando all'interno del proprio comune di residenza.

Sono divorziato, posso andare a trovare i miei figli, anche se vivono in un'altra regione?
Sì, rispettando il coprifuoco per muoversi.


Posso portare i miei figli dai nonni, mentre sono al lavoro?
Sì, se non è possibile fare altrimenti.

Zona arancione: le regole per la montagna

Posso andare a fare una ciaspolata fuori dal mio comune?
Sì, purché nel proprio comune di residenza non ci sia una quantità di neve sufficiente per svolgere questo tipo di attività sportiva.

Zona arancione: quando si può uscire dal comune di residenza per fare sport

Posso andare a fare una lezione di pilates (o un altro corso simile) all'aperto?
Sì, anche in comuni limitrofi, se se risulta tesserati di una società sportiva.

Posso uscire dal mio comune di residenza se sto facendo jogging?
Sì, purché il punto di partenza e di ritorno siano all'interno del comune di residenza.

Zona arancione in Lombardia, Piemonte e Marche: cosa si può fare. Regole e Faq
Vaccini ai ventenni: quali regioni ne hanno fatti di più. La mappa Covid dell'Italia

9 giugno 2021, 03:41:07

Mottarone, l’audio della prima telefonata dei soccorritori ai Carabinieri: “È caduta una cabina della funivia, si è schiantata. Che casino…”

9 giugno 2021, 03:40:09